• Impianti solari

  • Risparmio energetico

  • Pannelli fotovoltaici

caldaie

Caldaie a biomassa

 

Caldaie a condensazione a gas murali

Le caldaie a condensazione a gas assicurano l'utilizzo efficiente dell'energia e bassi consumi.

Le caldaie a condensazione sono in grado di utilizzare quasi completamente il calore contenuto nei gas di scarico trasformandolo in energia termica supplementare. Lo scambiatore di in acciaio inossidabile e resistente alla corrosione, in abbinamento al bruciatore a gas, assicurano la massima efficienza e affidabilità della caldaia, contribuendo alla tutela dell'ambiente grazie alla riduzione delle emissioni di CO2.

POMPE DI CALORE

pompa di calore per acqua sanitaria

Come funziona una pompa di calore?

Il funzionamento delle pompe di calore è uguale al funzionamento di un frigorifero. Con la differenza che il ciclo frigorifero è invertito. Il principio è semplice: da una sorgente di calore naturale (geotermia, acqua, aria) viene assorbita energia termica per utilizzarla per il riscaldamento. Un sistema di riscaldamento a pompa di calore è composto sempre da tre elementi:

 

  • Impianto lato fonte energetica
  • Pompa di calore
  • Impianto di distribuzione e accumulatore

 

PRINCIPIO DI FUNZIONAMENTO:

1: Un fluido termovettore trasporta l’energia termica

Il fluido termovettore circola all’interno di un circuito chiuso ed ha il compito di trasportare e trasmettere l’energia termica.

Ci si chiede da dove deriva il guadagno energetico così tipico per le pompe di calore? – La risposta è semplice: nell’evaporatore!

 

2: Il fluido termovettore evapora nell’evaporatore

Il nome evaporatore deriva dal fatto che il fluido refrigerante liquido va in ebollizione, in altre parole evapora al suo interno a temperature molto basse e nel frattempo assorbe energia dall’ambiente.

Il fluido refrigerante quindi è in uno stato gassoso.

E ora?

 

3: Sotto pressione il gas si riscalda

A questo punto il fluido refrigerante viene compresso nel compressore e ne diminuisce il volu-me. Durante questo processo aumenta la pressione e di conseguenza la temperatura del fluido refrigerante. Il fluido refrigerante caldo circola al condensatore.

Questo è uno scambiatore nel quale l’energia assorbita dall’ambiente viene trasmessa al sistema di riscaldamento.

 

4: Il fluido refrigerante si raffredda e assorbe nuovamente energia termica

Nel processo di raffreddamento il fluido termovettore passa allo stato liquido. Mediante la valvola di espansione viene diminuita la pressione e il fluido assorbe nuovamente energia termica dall’ambiente.

 

Il ciclo quindi riprende da capo.

Share by: